© Olivier Minotti 2014
Dott. Olivier Minotti  Spec. FMH Chirurgia ortopedica
Artrosi 
Home Anca Ginocchio Spalla-Gomito Piede Trauma Sport Contatti Info su Links L’artrosi
L’ARTROSI L’artrosi è la malattia articolare più frequente. Nel mondo occidentale è una causa importante di invalidità a causa  di 2 fattori di rischio: una speranza di vità sempre più alta e l’obesità.  L’artrosi è, in parole semplici, una usura della cartilagine che causa un’infiammazione dell’articolazione con  conseguenti dolori e diminuzione della mobilità articolare. L’artrosi coinvolge innanzitutto l’anca, il ginocchio, la colonna vertebrale, la base del pollice e dell’alluce.  CAUSE  Artrosi primaria: senza causa precisa, prestabilita geneticamente Artrosi secondaria metabolica: gotta, condrocalcinosi, emocromatosi Artrosi secondaria infiammatoria: poliartrite, psoriasis, infezione, malattia autoimmunitarie,... Artrosi secondaria meccanica: post-traumatica (dopo fratture, dopo rotture legamenti o menisco), difetto d’asse (gamba a X, gamba a O), necrosi della testa femorale, malformazioni genetiche, anomalie di sviluppo a livello delle anche,... SINTOMATOLOGIA  Dolore, limitazione del movimento, rigidità, deformità articolare  Il sintomo più frequente lamentato dal paziente con artrosi è il dolore. Questo si accentua con il movimento e si  riduce con il riposo. Raramente insorge durante il sonno, a meno che non sia concomitante un processo  infiammatorio. Con il progredire della malattia può essere presente anche a riposo e accompagnarsi alla  sensazione di rigidità mattutina, generalmente di breve durata. Quando la degenerazione dell’articolazione è  evoluta il paziente presenta una limitazione funzionale, più o meno invalidante a seconda delle sedi articolari  coinvolte.  Le articolazioni importanti come l’ anca o il ginocchio, possono ostacolare la deambulazione; l’ artrosi  delle mani può compromettere la destrezza e la forza necessarie per diversi atti quotidiani; l’artrosi del rachide  oltre al dolore può associarsi ad alterazioni dei dischi vertebrali con patologia compressiva sulle radici dei nervi e  quindi dolore  irradiato lungo gli arti (sciatalgia).    Spesso sono presenti deformazioni (molto evidenti alle mani, ad esempio) con “nodulazioni” a livello delle  articolazioni inter-falangee  con deviazione dell’asse articolare.   Nonostante non sia stato verificato un nesso tra condizioni climatiche e artrosi, il malato riferisce spesso che il  dolore può accentuarsi durante i cambiamenti climatici, soprattutto con l’umidità, con il vento, oppure quando si  passa da un ambiente caldo ad uno freddo